Cake ai limoni di Amalfi, mandorle dolci e vaniglia del Madagascar

img_9500

“Le cose più semplici sono le più straordinarie e soltanto un saggio riesce a vederle” (P.Coelho)

Immaginatevi in una giornata di sole a passeggiare tra le stradine di Amalfi, gli alberi di limone in fiore, il mare sotto di voi che brilla e un leggero venticello che vi accarezza i capelli… avreste voglia di sedervi un po’, magari per bere una limonata fresca o magari per assaporare una fetta di torta, ma non di quelle col cioccolato, no, e neanche di quelle con la panna.. una torta di quelle semplici, senza fronzoli, che vi riportino indietro nel tempo, a quando bastavano un po’ di burro, due uova, zucchero e farina per farvi felici….

Cake ai limoni di Amalfi, mandorle dolci e vaniglia del Madagascar ( tratto dal libro I dolci del sole di S. De Riso)

160g zucchero a velo

130g burro morbido

100g uova a t° ambiente

100g latte fresco intero a t° ambiente

100g mandorle pelate dolci

80g farina00

50g fecola di patate

5g lievito per dolci

2g sale

1 bacca di vaniglia

la scorza di 2 limoni di Amalfi

60g scorza di limone semi candita (facoltativa)

  • MONTATE CON LA PLANETARIA O CON LE FRUSTE ELETTRICHE IL BURRO MORBIDO CON LO ZUCCHERO A VELO, I SEMI DELLA VANIGLIA, IL SALE, LA SCORZA DI LIMONE E IL LIMONE CANDITO TRITATO
  • UNA VOLTA OTTENUTO UN COMPOSTO SPUMOSO, ABBASSATE LA VELOCITA’ DELLE FRUSTE E AGGIUNGETE POCO PER VOLTA LE UOVA
  • TRITATE NEL CUTTER LE MANDORLE DOLCI E RENDETELE UNA POLVERE
  • AGGIUNGETE ALL’IMPASTO LE MANDORLE, LA FARINA, LA FECOLA E IL LIEVITO SETACCIATI ALTERNANDO CON IL LATTE
  • VERSATE L’IMPASTO SU UNO STAMPO IMBURRATO
  • CUOCETE A 160C° A FORNO STATICO PER CIRCA 1h

Per un risultato ottimale, gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente

Come posso “candire” a casa la scorza dei limoni?

innanzitutto procuratevi dei limoni di ottima qualità, non trattati e profumati. Con l’aiuto di un pelapatate ricavate delle strisce dai limoni prendendo solo la parte gialla. Immergete le scorze dentro ad un pentolino con una parte di acqua e una parte di zucchero e portate a bollore. Quando si saranno ben ammorbidite, scolatele, fatele raffreddare e tagliatele a striscioline e poi a cubetti molto piccoli. Conferiranno al dolce maggiore carattere.

 

Annunci

2 pensieri su “Cake ai limoni di Amalfi, mandorle dolci e vaniglia del Madagascar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...