Panadine di verdure

dav

E’ iniziato il conto alla rovescia e tra poco più di un mese imbandiremo le nostre tavole natalizie.. La ricetta che voglio proporvi oggi è figlia della mia terra ma viene apprezzata in tutta Italia. La Panada ha una storia antica e viene preparata per le grandi occasioni. La Panada non è altro che un’antica torta salata, composta da un involucro croccante di pasta violata, a base di semola rimacinata di grano duro, acqua, sale e strutto e un morbido ripieno che può variare a seconda della zona di origine. Io la amo molto con un ripieno vegetariano, che rende questo piatto della tradizione molto più leggero, ma non per questo meno goloso.

Ho pensato di creare delle mini panadine perfette per un aperitivo o perché no, come antipasto o contorno.. ma se amate la classica Panada grande da portare in tavola come secondo o piatto unico, non vi resterà che seguire la stessa ricetta diminuendo la dose..

Pasta violata (R.Murgia)  dose per una ventina di panadine

800g semola rimacinata di grano duro

90g strutto morbido

10g sale fino

acqua tiepida q.b (indicativamente 500/600 ml)

zucchine, melanzane, cipolla, patate, piselli, peperoni, fagiolini,funghi,pomodorino secco

olio e sale q.b

tuorlo d’uovo per spennellare

  • VERSATE LA SEMOLA NELLA BACINELLA DELLA PLANETARIA MUNITA DI GANCIO O, SE DECIDETE DI IMPASTARE A MANO, SU UN PIANO.
  • AGGIUNGETE LO STRUTTO MORBIDO E COMINCIATE AD IMPASTARE
  • SCIOGLIETE IL SALE NELL’ACQUA TIEPIDA (IO HO UTILIZZATO 500ml DI ACQUA CIRCA, MA DIPENDE SEMPRE DALLA TIPOLOGIA DI SEMOLA CHE ANDRETE AD UTILIZZARE CHE POTRA’ ASSORBIRE PIU’ O MENO ACQUA)
  • COMINCIATE A VERSARE A POCO A POCO L’ACQUA NELLA FARINA CON LO STRUTTO
  • IMPASTATE PER BENE FINCHE’ NON AVRETE OTTENUTO UN IMPASTO OMOGENEO E LISCIO MA ALLO STESSO TEMPO SOSTENUTO
  • AVVOLGETELO CON DELLA PELLICOLA E FATELO RIPOSARE PER ALMENO 1h IN FRIGORIFERO

IMG_20171109_140232.jpg

  • DEDICATEVI ORA ALLA FARCITURA DELLE PANADINE, TAGLIATE QUINDI A PICCOLI CUBETTINI TUTTE LE VERDURE, FATELE CUOCERE CON UN PAIO DI CUCCHIAI DI OLIO E DEL SALE Q.B

IMG_20171109_142455.jpg

  • QUANDO SARANNO COTTE E MI RACCOMANDO NON SUGOSE, SPEGNETE IL FUOCO E LASCIATE RAFFREDDARE BENE
  • A QUESTO PUNTO SI PASSA AL RIEMPIMENTO DELLE PANADINE
  • STENDETE LA PASTA NON TROPPO SOTTILE SU UN PIANO LEGGERMENTE INFARINATO, COPPATE DUE DISCHI, UNO PIU’ GRANDE PER LA BASE E UNO LEGGERMENTE PIU’ PICCOLINO PER IL COPERCHIO
  • ADAGIATE IL DISCO PIU’ GRANDE AIUTANDOVI CON UN COPPAPASTA, RIEMPITELO CON LE VERDURE, AGGIUNGETE UN FILO D’OLIO E ADAGIATE SOPRA IL DISCHETTO PIU’ PICCOLO   BAGNATO LEGGERMENTE CON DELL’ACQUA  AI BORDI E PINZATE I DUE DISCHI IN MODO TALE DA CHIUDERLI BENE
  • ORA STRINGENDO LA PASTA TRA IL POLLICE E L’INDICE ARROTOLATELA FINO A CREARE IL TRADIZIONALE CORDONCINO INTRECCIATO
  • SPENNELLATELE BENE CON DEL TUORLO

IMG_20171110_105923.jpg

  • INFORNATE LE PANADINE A 180C° IN FORNO STATICO PER CIRCA 1/15h
  • UNA VOLTA BEN COTTE SFORNATELE E SERVITELE TIEPIDE. COME SEMPRE ACCADE IN QUESTE RICETTE TRADIZIONALI, IL GIORNO DOPO SONO SEMPRE PIU’ GUSTOSE

dav

Io ho riempito le panadine con tante verdure diverse, voi potete riempirle con quelle che preferite o avete nel frigorifero

Curate bene la cottura delle panade, dovranno essere croccanti fuori e morbide dentro

Annunci

2 pensieri su “Panadine di verdure

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...